community-left

donazioni-left

donazioni-top-left

community-top-left

 Ieri a Palazzo Paolo V, si è tenuto il convegno ‘Amarsi per Amare – il chiaroscuro dell'adolescenza’, curato da Marina Fattore in collaborazione con Lila (Lega Italiana per la Lotta contro l'Aids), nell'ambito della manifestazione ‘Natale Arcobaleno’. L'incontro è stato voluto per sensibilizzare i giovani al tema dell'Aids e di tutte le malattie sessualmente trasmissibili e per spiegare l'importanza del rispetto e della cura di se stessi e del proprio corpo.

 

“L'amore – ha dichiarato in apertura Annamaria De Divitiis, psicotraumatologa all'Asl di Napoli - è al centro di tutti i nostri interventi. Tutte le sue forme, soprattutto quello per se stessi, hanno in comune quattro elementi fondamentali: premura, responsabilità, rispetto e conoscenza. I giovani dispongono, a livello cognitivo e intellettivo, delle stesse potenzialità di un adulto. Quello che gli manca è, però, l'esperienza. Il messaggio che vogliamo lasciare loro è quello di averne cura”.

 

Ha fatto seguito, poi, l'intervento di Giovanna D'Alessio, infettivologa all'Ospedale Gaetano Rummo di Benevento che ha illustrato i dati allarmanti del crescente numero di soggetti giovani che contraggono malattie gravi, in particolare l'Aids: “Nella nostra provincia un giovane al mese scopre di essere sieropositivo. Purtroppo c'è ancora troppa disinformazione sull'argomento. Tali malattie rappresentano, ancora oggi, un grosso stigma sociale. Per questo i soggetti malati si nascondono per paura di essere emarginati. A causa della disinformazione c'è uno scarso uso del test HIV e ciò non permette una reale sua prevenzione”.

 

A intervenire è stata poi Domilla Viele, ginecologa e collaboratrice della Lilt (Lega Italiana per la Lotta ai Tumori) che ha spiegato, ai giovani presenti in sala, i vari tipi di contraccettivi, il loro uso e la percentuale di successo degli stessi nell'evitare gravidanze indesiderate. L'incontro è stato concluso da Pina Chiavelli, psicologa che da quattro anni cura un progetto alla scuola media Moscati, volto a favorire l'ascolto emotivo e l'elaborazione del proprio vissuto nei giovani e a prevenire l'abuso sessuale: “Stiamo diventando emotivamente analfabeti. Non bisogna aver paura di tirare fuori le proprie paure e i propri tabù. Bisogna responsabilizzare i giovani al rispetto del proprio corpo che non è un oggetto, ma qualcosa da amare e proteggere. Non si deve aver paura di dire ‘no’”.

 

Tali argomenti saranno ripresi e approfonditi in convegni analoghi che partiranno da fine gennaio e interesseranno diverse scuole di Benevento.

 

La Manifestazione Natale Arcobaleno, promossa dall'Assessorato alla Cultura del Comune di Benevento,è giunta alla sua quarta edizione. Negli anni scorsi i programmi più corposi prevedevano un numero maggiore di incontri e concerti natalizi. In passato, infatti, agli eventi musicali e teatrali sono stati affiancati iniziative di carattere sociale.

 

Newsletter

Istituto Della Donazione

onp selezionata da iid 1

Community

community
Submenu:

Sieropositivo.it