community-left

donazioni-left

donazioni-top-left

community-top-left

Si chiama Safesex ed è un progetto che ha l’obiettivo di parlare ai giovani europei non solo di sesso, ma anche di affettività, dei sentimenti e delle emozioni che i primi amori suscitano. Il progetto è promosso e coordinato dal Danish Center for Sexual Health Promotion ed è cofinanziato dall’Agenzia Europea per la tutela della salute e dei consumatori.  L’importante e innovativa campagna di’informazione coinvolge: Italia, Austria, Repubblica Ceca, Lituania, Danimarca e Grecia, per una popolazione complessiva di quasi 100 milioni di abitanti.

Il fine è quello di favorire tra i più giovani un atteggiamento positivo e responsabile nei confronti della propria sessualità, parlando dei possibili rischi delle infezioni sessualmente trasmesse, delle gravidanze indesiderate e delle modalità di prevenzione.

 

L’Italia è uno dei paesi europei meno informati in materia di sessualità e prevenzione. Quasi 2 giovani su 5 affrontano il primo rapporto sessuale completamente impreparati e senza protezione, ignari delle malattie a trasmissione sessuale, ormai in grande ascesa. Infatti, circa i due terzi di tutte le malattie sessualmente trasmissibili si presentano negli under  25, perché i rischi per la salute non vengono percepiti tali nel trasgressivo periodo adolescenziale. 

 

Per invertire questa tendenza, Anlaids Sezione Lombarda (Associazione Nazionale per la lotta contro l’Aids) si fa promotore  in Italia della campagna informativa europea Safesex.

 

Per raccogliere il favore dei giovani, migliorando la loro consapevolezza in materia di sesso, il progetto Safesex  si affida ad internet e cellulari: un “ambiente” ricettivo, aperto e attraente per i giovani iternauti con una spiccata predilezione verso le nuove tecnologie.

 

In particolare il progetto prevede: La guida ”sesso sicuro”  per  cellulari

Scaricando la ”Guida Sesso Sicuro” sui loro cellulari, i giovani hanno accesso ad una vasta gamma di informazioni sulla sessualità e sulla salute sessuale. Il download ha un costo simbolico di 1,58 Euro.  I giovani possono inviare un SMS per chiedere consigli agli esperti che collaborano al progetto.

La guida è disponibile in tutte le lingue dei paesi partecipanti. "La guida ” può essere scaricata  gratuitamente dal sito  www.safesexedu.com  o acquistata nell’App Store.

 

Il  sito e il forum on-line di  Safesex

Il sito contiene anche un  forum dove è possibile discutere di sessualità e affettività con altri giovani e con gli esperti  del progetto. Il suo uso è gratuito. Anche il forum è disponibile in tutte le lingue dei paesi partecipanti.

 

Non mancano poi gli incontri gratuiti nelle scuole che prevedono:

L’educazione sessuale fatta dai giovani per  i più giovani:

Grazie al progetto Safesex gruppi di giovani di età compresa tra i 20 ed i 28 anni saranno formati come educatori e  organizzeranno incontri nelle scuole per studenti di età compresa tra i 13 ed i 18 anni. La poca differenza di età,  facilita la comunicazione fra educatori e studenti.

I giovani educatori di Safesex seguiranno un rigoroso programma di formazione e saranno supervisionati da esperti delle organizzazioni partecipanti. I principi cardine  degli incontri saranno: la metodologia Y2Y (Youth to Youth) basata  su un approccio che tiene conto delle differenze di genere e di età, la partecipazione attiva degli studenti, il rispetto della privacy  e delle differenze individuali.

 

Incontri con gli insegnanti:

Formatori qualificati forniranno agli insegnanti  indicazioni e consigli pratici su come affrontare l'educazione sessuale  in chiave moderna e come farne un'esperienza positiva.

Newsletter

Istituto Della Donazione

onp selezionata da iid 1

Community

community
Submenu:

Sieropositivo.it