community-left

donazioni-left

donazioni-top-left

community-top-left

In questa sezione riportiamo le notizie più recenti relative al problema AIDS.

Puoi aiutarci se vuoi! Se sei in possesso di qualche articolo appena uscito su tale tema invialo al responsabile dell'area informativa: Davide.
Se poi vorrai potrai diventare un nostro VIRTUAL EDITOR per sapere come fare, contatta la nostra Redazione.

UCRAINA, LA GUERRA E L'AIDS

bandiereOltre 200mila persone in Ucraina sono affette da Aids, molte di loro sono tossicodipendenti. La terapia sostitutiva con metadone si pratica in molti centri ma il più frequentato è quello di Kiev, qui giungono anche pazienti dalla Crimea

I pazienti attendono il loro turno in un piccolo cortile. Due di loro giocano a backgammon. Scagliano i dadi sulla tavola di legno, appoggiata su una panchina, prendendosi qualche secondo strategico prima di spostare le pedine. Qualcuno, poco più in là, si fuma una sigaretta.

Leggi tutto

AIDS, STUDIO USA: "FARMACO ANTICANCRO PER STANARE L'HIV NASCOSTO NEL CORPO

pianta

Secondo i ricercatori Usa dell’Università della California l'antitumorale estratto dalla linfa di una pianta "ha grandi potenzialità, a partire dal fatto che è già stata approvata per l’uso nell’uomo"


 

C’è una molecola, già impiegata nella lotta al cancro, che potrebbe dare una mano agli studiosi anche nel contrasto all’Aids. È un antitumorale estratto dalla linfa di una pianta, “l’Euphorbia peplus”.

Leggi tutto

IL VIRUS HIV REGREDISCE, IL PRIMO CASO AL MONDO IN FRANCIA.

hiv-cureGuarisce una 18enne, contagiata dalla nascita, dopo 12 anni senza terapia.

Non è un caso eccezionale, ma la sua particolarità costituisce una conquista per la medicina: da qui può nascere una cura. La storia parte dalla Francia. Una ragazza, sieropositiva dalla nascita e in remissione da 12 anni dopo l'interruzione della terapia, "fa parte di un gruppo speciale, i cosidetti elite controller, di pazienti con Hiv in cui però l'infezione non riesce a riprendere il suo corso quando viene interrotta la terapia antiretrovirale. Parliamo di decine di casi sparsi in diversi Paesi, circa 25 in Francia. La loro unicità può condurre i ricercatori a capire come sviluppare nuove armi contro il virus. Lo spiega Stefano Vella, direttore del Dipartimento del farmaco dell'Istituto superiore di sanità (Iss). L'esperto è a Vancouver per la conferenza dell'International Aids Society, dove appunto è stato presentato il caso della bambina francese. "Questi pazienti non sono guariti - precisa Vella - ma il loro organismo, per motivi ancora non chiari, è in grado di controllare l'infezione anche senza un trattamento in corso. Le ipotesi sono che abbiano un virus fiacco, non particolarmente virulento, o che ci sia stata una particolare evoluzione del sistema immunitario, che è riuscito a difendersi impedendo la replicazione dell'Hiv".

Leggi tutto

IL VACCINO CONTRO L'HIV ORA E' PIÙ' VICINO

Vaccino-HivFinora nessuna dei 65 milioni di persone infettate è riuscita a guarire definitivamente. Ma 25 anni di ricerca non sono passati invano: ecco tutti i passi avanti di MAURO GIACCA

 

 

La ricerca di un vaccino per l’Aids è stata finora ugualmente intensa e frustrante. Il virus Hiv inattivato, le sue proteine principali, i geni per queste proteine iniettati sotto forma di Dna hanno tutti portato a risultati fallimentari. Nel caso di un vaccino sperimentato in Thailandia qualche anno fa, gli individui inoculati sono persino risultati più suscettibili all’infezione anziché esserne protetti.

Leggi tutto

Newsletter

Istituto Della Donazione

onp selezionata da iid 1

Community

community
Submenu:

Sieropositivo.it