community-left

donazioni-left

donazioni-top-left

community-top-left

Il dato emerge da uno studio realizzato nel 2007 dal CHUV.

Nell’ambito della lotta contro l’infezione da HIV chi ha passato i 45 anni è nettamente meno prudente di chi è ancora nel fiore della giovinezza. Gli uomini, e ancora di più le donne, utilizzano nettamente meno il preservativo in situazioni nelle quali sarebbe invece altamente indicato proteggersi.

Il dato emerge da uno studio commissionato dall'Ufficio federale della sanità pubblica e realizzato nel 2007 dall'Ospedale Universitario di Losanna (CHUV) su 18.700 persone. È il primo studio che ha permesso di avere informazioni sui comportamenti sessuali delle persone che hanno passato i 45 anni.

Dalla ricerca risulta che la fascia d’età che utilizza con più frequenza il preservativo è quella dei 17-30 anni: In questo caso sono quattro su cinque a non farne a meno almeno nella prima fase di un rapporto sentimentale. Col passare degli anni questa proporzione diminuisce, in particolare tra le donne: nella fascia tra i 46 e i 60 solo 60% degli uomini e 50% delle donne affermano di non rinunciare al preservativo. Dopo i 60 questa percentuale cala ulteriormente: 46% degli uomini e 21% delle donne.

Con l'età cala anche il tasso delle persone sessualmente attive

La proporzione di persone sessualmente attive cala dopo una certa età. Questo è l'altro dato che emerge dallo studio realizzato dal CHUV. I più attivi sono nella classe da 31 ai 45 anni: il 94% ha affermato di aver avuto almeno un partner sessuale nei dodici mesi precedenti l'intervista. La proporzione è dell'85% nella fascia 17-30 anni. Una parte di loro (il 25% fra i maschi e il 17% fra le femmine) ha avuto però solo relazioni occasionali.

Secondo lo studio, l'attività sessuale delle persone più in età cala molto più in fretta fra le donne: l'83% degli uomini di 61-74 anni afferma di avere ancora contatti sessuali, a fronte di un 55% fra le donne.

Anche la percentuale di persone che hanno avviato una nuova relazione stabile nei dodici mesi precedenti il sondaggio cala con il crescere dell'età. Nella fascia 17-30 anni si raggiunge il 20%, fra i 46-60enni solo il 4%, e fra le persone di 61-74 anni circa
l'1,7%, riferisce il bollettino dell'UFSP.

Newsletter

Istituto Della Donazione

onp selezionata da iid 1

Community

community

Submenu:

Sieropositivo.it