community-left

donazioni-left

donazioni-top-left

community-top-left

frasi-damore-vero - Copia

Anche dopo la diagnosi di sieropositività è possibile avere una vita sessuale felice e una relazione soddisfacente con il proprio o la propria partner. Il rispetto delle regole del safer sex proteggono i partner in modo sicuro da un contagio da HIV e da altre infezioni sessualmente trasmissibili.

 

Le regole del safer sex offrono una protezione sicura contro un contagio da HIV e riducono il rischio di contrarre un’altra infezione sessualmente trasmissibile:

  • usare sempre il preservativo in caso di sesso anale o vaginale,
  • nel sesso orale non prendere in bocca né inghiottire in nessun caso sperma o sangue,
  • consultare subito un medico in caso di bruciore, prurito o perdite.


Droga, sesso e HIV

Le droghe possono incrementare la libido, ridurre le inibizioni e aumentare l’intensità del momento. Il consumo di droga può tuttavia comportare una perdita del controllo. Sotto l’influsso di sostanze stupefacenti diventa spesso più difficile proteggere se stessi o gli altri da un contagio da HIV.

Per le persone sieropositive il consumo di droga rappresenta un ulteriore rischio per la salute. La combinazione di medicinali contro l’HIV e droghe può infatti avere effetti negativi se non addirittura pericolosi. È pertanto molto importante informare il medico curante in merito a un eventuale consumo di droghe al fine di evitare interazioni ed effetti collaterali indesiderati.


La terapia contro l’HIV protegge da un contagio

Se la terapia contro l’HIV viene seguita in modo corretto e il medico curante analizza regolarmente i risultati, il rischio di trasmettere il virus al proprio partner è improbabile anche in caso di un rapporto sessuale non protetto. In questi casi il rapporto sessuale non protetto deve tuttavia avvenire di comune accordo con il partner poiché, anche se minimo, rimane comunque un piccolo rischio residuo.

 

Desiderio di avere un figlio

 

Grazie ai medicinali disponibili contro l’HIV, le persone sieropositive possono diventare mamma o papà senza grandi problemi. La persona sieropositiva non deve più temere di contagiare il proprio partner o trasmettere il virus al bambino. Chi desidera avere un figlio dovrebbe tuttavia consultare per tempo il proprio medico curante.

 

Chi deve proteggere chi e da cosa?
In una relazione di coppia stabile, in cui uno dei due partner è sieropositivo, spetta a entrambi decidere come proteggersi, se osservando le regole del safer sex o affidandosi a un’efficace terapia contro l’HIV. Tenete tuttavia presente che in Svizzera le persone sieropositive che hanno rapporti sessuali non protetti possono essere perseguite penalmente.

 

È inoltre necessario proteggersi assolutamente dalle altre infezioni sessualmente trasmissibili. Per le persone sieropositive le malattie sessualmente trasmissibili comportano infatti particolari rischi per la salute.

 

  1. Nelle persone sieropositive le infezioni sessualmente trasmissibili hanno conseguenze più gravi e sono più difficili da curare.
  2. Le infezioni sessualmente trasmissibili possono aumentare il rischio di contrarre o trasmettere l’HIV.

 

Con i partner occasionali è imperativo osservare le regole del safer sex. In questi casi, i rapporti sessuali non protetti sono troppo insicuri poiché non si sa se il partner sessuale è sieropositivo, ha contratto un’altra infezione sessualmente trasmissibile o segue una terapia contro l’HIV. Ognuno deve assumersi la responsabilità di proteggersi dall’HIV o dalle altre infezioni sessualmente trasmissibili e non deve delegare tale responsabilità ad altri.

 

Newsletter

Istituto Della Donazione

onp selezionata da iid 1

Community

community
Submenu:

Sieropositivo.it