community-left

donazioni-left

donazioni-top-left

community-top-left

Non si può restituire un’immagine chiara della sesta edizione di Ias, se non si parla del prezioso contributo  offerto da oltre 200 ragazzi e giovani che supportano l’organizzazione in varie mansioni di controllo, appoggio e sostegno a delegati, ricercatori, visitatori e media in tutto l’arco della conferenza.

 

Sono oltre 200, e al 50% sono italiani, per il resto provengono da altri Paesi europei (e non solo) i volontari che stanno aiutano l’International Aids Society nell’organizzazione della conferenza che si chiude oggi a Roma.

200 giovani che hanno rinunciato a quattro giorni di meritate vacanze, di mare ed escursioni, per rifugiarsi volontariamente sotto il solleone romano, lontani da ogni brezza e passatempo.

Magliette variopinte e badge, armati di lettore chip, regolano il flusso costante dei conferenzieri all’ingresso dell’area dell’Auditorium Parco della musica, supervisionano le varie aree, “foraggiano” di materiali e viveri i partecipanti.

A loro e alle associazioni di cui fanno parte (tra cui non poteva mancare, ovviamente, sieropositivo.it) non può non andare il riconoscimento degli oltre seimila partecipanti all’evento e di tutti coloro che da questo summit mondiale su Hiv e Aids trarranno giovamento.

Newsletter

Istituto Della Donazione

onp selezionata da iid 1

Community

community
Submenu:

Sieropositivo.it