community-left

donazioni-left

donazioni-top-left

community-top-left

Dati finali dello studio ’iPrEx: l’assunzione orale quotidiana della profilassi pre-esposizione in coppie discordanti etereo e gay. I nuovi risultati a lungo termine relativi al primo studio clinico su larga scala dimostrano l’efficacia della profilassi orale pre-esposizione nella prevenzione dell’ HIV.

 

 

Nuovi dati presentati dai ricercatori dello studio iPrEx, la prima sperimentazione clinica su larga scala diretta a dimostrare l’efficacia della profilassi orale pre-esposizione (PrEP) come forma di prevenzione dell’HIV: l’impatto della PrEP nella prevenzione dell’HIV è stato stabile per l’intera durata dello studio iPrEx all’interno di tutti i sottogruppi partecipanti, che non c’e’ stata alcuna prova dell’emergenza di resistenza dell’HIV al farmaco tra soggetti infettati dopo aver iniziato la PrEP e che si e’ riscontrato un livello molto basso di effetti collaterali.

"La PrEP è uno strumento di prevenzione importante e ha le potenzialità per prevenire un numero significativo di contagi da HIV", ha dichiarato il Presidente del Protocollo iPrEx Robert Grant, ricercatore presso l’Istituto Gladstone per la Virologia e l’Immunologia a San Francisco e Professore Associato di Medicina presso la University of California.

"Questi dati confermano che la PrEP è sicura ed efficace per MSM (uomini che hanno rapporti sessuali con altri uomini), uno dei gruppi sociali più toccati dall’HIV. Al momento e’ in corso un ampliamento dello studio iPrEX in quattro continenti, ed esperti e operatori dei sistemi sanitari nazionali e internazionali sono al lavoro per capire rapidamente come rendere disponibile questo strumento salvavita per MSM, una categoria gravemente colpita dall’epidemi in molte zone del mondo.

 

Photo: ©IAS/Marcus Rose/Worker's Photos

Newsletter

Istituto Della Donazione

onp selezionata da iid 1

Community

community
Submenu:

Sieropositivo.it